ATTUALITÀ
03 maggio 2022

La prevenzione non deve essere un lusso: presentata a Roma la nuova clinica odontoiatrica mobile

Carola Murari

Si è tenuto quest’oggi presso la sede della Croce Rossa Italiana a Roma l’evento di inaugurazione e presentazione della prima clinica odontoiatria mobile in Italia grazie alla collaborazione di ANDI, Croce Rossa, Rotary International e Mentadent-Unilever. Già significativa la scelta della sede, la sala Solferino che, come ricordato durante i saluti inaugurali, rappresenta lo slancio verso il rispetto e la lotta per i valori dell’umanità.

Mai più esemplificativo del nome stesso dato alla giornata: “Diritto alla prevenzione”, proprio perché questo progetto vuole rappresentare la volontà di offrire un servizio di prevenzione e prima cura alle categorie più in difficoltà.

La prevenzione non deve essere un lusso”, così ha esordito l’avvocato Rosario Maria Gianluca Valastro, vice presidente della Croce Rossa Italiana. Un’inaugurazione che avviene, non casualmente, durante la settimana della Croce Rossa ed è con questa in linea per quanto riguarda i principi fondanti di umanesimo. Ha continuato poi sottolineando come il nuovo presidio mobile sarà di grande supporto alle già esistenti unità della Croce Rossa. Un progetto quadriennale con tappe di un mese per l’Italia con l’obiettivo di intervenire concretamente sulla crisi socio-sanitaria e sulle disuguaglianze esacerbate dalla pandemia di Covid-19.

La parola passa poi al Dott. Evangelista Giovanni Mancini, presidente ANDI Onlus, che precisa subito come l’idea sia nata ben diciassette anni fa in concomitanza proprio con la fondazione di ANDI Onlus. Ripercorre alcune tappe fondamentali del contributo nazionale dell’associazione, a partire dal 2005 con molti momenti di emergenza quale il terremoto dell’Aquila. Nel 2007 la nascita dell’Oral Cancer Day e il suo mese di visite volontarie degli studi. Negli anni le disuguaglianze si sono acuite e, in linea con il documento “Vision 2030” pubblicato dalla Dental International Federation (FDI), le prossime missioni sono la garanzia di una salute ottimale per tutti e il benessere equo e sostenibile. L’unità mobile, sostiene, è il frutto di un lungo lavoro di collaborazione e condivisione di valori e obiettivi insieme alla Croce Rossa, al Rotary International e a Mentadent.

Commosso ed entusiasta, interviene anche il vicepresidente vicario ANDI, il dott. Luca Barzagli, da quattro anni responsabile del mese della prevenzione insieme a Mentadent fiero di aver registrato oltre 1 milione di visite offerte. Insieme a Mentadent ricorda le diverse collaborazioni anche nel campo della ricerca come quella epidemiologica sulla popolazione insieme all’Università degli Studi di Milano. Altro organismo chiave del progetto il Rotary International, rappresentato oggi dall’avvocato Tommaso Raschellà. Fondato nel 1905, il Rotary conta circa 33 mila club in tutto il mondo e tra i suoi campi d’azione ci sono le attività in ambito sanitario. Da circa 35 anni il Rotary porta avanti un progetto internazionale finalizzato alla eradicazione della poliomielite nelle popolazioni del mondo. In Italia la sua distribuzione sul territorio è capillare e questo ha contribuito al successo della collaborazione con ANDI, Croce Rossa e Mentadent.

A conclusione il dott. Fulvio Guarnieri, presidente Unilever Italia, condivide appieno i valori promossi da questa iniziativa e ricorda come da sempre la prevenzione sia una missione di Unilever e nello specifico di Mentadent.

Alcuni dettagli operativi sull’unità mobile

Sarà operativa a partire da settembre, presidierà sei città italiane scelte per la durata di un mese cadauna. Le città selezionate secondo criteri di capillarità e diffusione di disuguaglianze sono: Torino, Milano, Genova, Roma, Napoli e Taurianova. Si stimano interventi su circa 4 pazienti al giorno su cui eseguire le diverte terapie in aggiunta ai semplici controlli.

 

Advertising
Advertising
Advertising
Advertising
Advertising
'