ATTUALITÀ
08 marzo 2021

In fase di definizione il Decreto Sostegno: fondo perduto per i professionisti

Redazione Management Odontoiatrico
A breve dovrebbe essere deliberato il cosiddetto Decreto Sostegno, che prenderà il posto del Decreto Ristori studiato dal precedente governo Conte.
Analogamente al vecchio Decreto, il nuovo allo studio del governo Draghi, dovrebbe presentare tutta una serie di misure atte a risarcire gli operatori economici che hanno subito danni significativi a causa dell’emergenza COVID-19.

Differentemente dal vecchio Decreto, in questo dovrebbero essere inseriti tra i beneficiari anche i liberi professionisti. Pur non essendo ancora presente una bozza, filtrano dai media e dalle dichiarazioni politiche alcune indiscrezioni sui possibili provvedimenti:
- un nuovo contributo a fondo perduto per le persone fisiche in partita IVA con fatturato annuo non superiore a 5 milioni di euro (la nuova misura prevederebbe un’importante novità grazie al superamento del criterio dei codici Ateco con la corrispondente inclusione dei liberi professionisti nel novero dei beneficiari);
- per quanto riguarda i lavoratori autonomi, dovrebbe essere previsto uno stop al pagamento dei contributi previdenziali;
- proroga di 8 settimane di cassa integrazione e 26 settimane di Cassa integrazione in deroga e assegno ordinario da utilizzare entro il 31 dicembre 2021;
- rottamazione delle cartelle di pagamento di importo non superiore a 5.000 euro afferenti gli anni dal 2000 al 2015, attraverso una liquidazione a “saldo e stralcio”.
Advertising
Advertising
Advertising
Advertising
Advertising
'