ATTUALITÀ
16 novembre 2022

Riflessioni semantiche e medico-legali sulla sentenza 36850/2022 "Pazienti sottoposti a radiazioni ionizzanti"

Enrico Ciccarelli
La sentenza 36820/2022, con cui la Corte di Cassazione ha condannato un odontoiatra per aver sottoposto alcuni pazienti ad indagine radiologica tramite TC Cone Beam senza averli successivamente sottoposti ad un trattamento implantologico, offre lo spunto per alcune riflessioni. Prima di tutto va segnalato che il motivo di addebito al sanitario non è rappresentato dalla violazione della L 24/17 (Gelli Bianco) bensì da quella dell’art. 7, comma 1 lett. 8 del D. Lgs 101/20 sanzionata ai sensi dell’art 213, comma 1 del medesimo decreto. In particolare, stando alla definizione di legge, non sarebbe stato rispettato il carattere “contestuale, integrato ed indilazionabile” dell’attività diagnostica complementare. È evidente che nel ragionamento che si vuole affrontare, prima di tutto bisogna chiarire alcuni aspetti. Il primo, certamente e lo si ribadisce, è quello rappresentato dall&rsq

Articolo riservato agli abbonati

Accesso completo e illimitato a tutti gli articoli
1 euro al MESE

Sei gia abbonato?

Accedi per vedere tutti i contenuti del sito e continua a sostenerci per un'informazione di qualità
Advertising
Advertising
Advertising
Advertising
Advertising