CONSULENTE DI ORGANIZZAZIONE
05 febbraio 2021

La ripartenza, soluzioni e opportunità per il 2021

Carola Murari

La gestione dello studio odontoiatrico, da qualche anno un tema a cui è stato finalmente attribuito il giusto peso e considerazione da parte dei diversi protagonisti del settore, non è mai stata tanto difficile come durante l’anno appena concluso. La crisi sanitaria dovuta alla pandemia di SARS-CoV-2 e la conseguente crisi economica hanno messo in ginocchio moltissime attività e l’odontoiatria, non solo italiana ma mondiale, ha per qualche mese perso completamente le sicurezze conquistate in tanti anni. Tuttavia è stata anche un’ occasione per riflettere sulla propria professionalità in primis e poi sul proprio studio, il team, i problemi che ci si trascinano da anni senza fermarsi mai a pianificare una riorganizzazione. In questo clima di insicurezza, timori, desiderio di mollare tutto dopo anni di sacrifici o, all’opposto, di rilanciare con entusiasmo la propri attività o magari creare strutture aggregate perché “l’unione fa la forza”, la testata Management.odontoiatrico.it ha organizzato lo scorso dicembre la quarta edizione del Congresso di Management dello studio e della professione odontoiatrica, che normalmente si svolge a settembre in presenza a Marina di Carrara che sapesse essere di reale ispirazione per tutti. Nelle prossime pagine si propongono alcune interviste ai relatori (altre sono state pubblicate sul numero del Dental Tribune di Gennaio). La scelta dei contenuti e delle sessioni non è stata indirizzata a statistiche del passato o teorie: rivolgendosi a consulenti esperti di ogni aspetto del complesso mondo odontoiatrico le relazioni hanno espresso indicazioni pratiche e analitiche rivolte al 2021 e oltre , invogliando i professionisti a prendere consapevolezza della propria situazione e valutare soluzioni, tante oggi disponibili, utili al raggiungimento degli obiettivi del proprio futuro professionale. Con il titolo “La ripartenza: soluzioni e opportunità per il 2021”, nelle giornate di venerdì 11 e sabato 12 dicembre 2020, si è svolto l’evento online che ha visto la partecipazione di relatori clinici, consulenti di gestione, psicologi, esperti di marketing, comunicazione, organizzazione e risorse umane che hanno tracciato le linee guida per la gestione delle attuali criticità e per essere in grado di poter cogliere le opportunità che nascono sempre anche in periodi di profonda crisi. Chi sa investire il proprio tempo e la propria professionalità nei progetti futuri potrà contribuire da protagonista alla ripresa di un settore così dinamico come quello dentale che da anni è già in grande evoluzione clinica e non solo. Il motto “Fare il dentista è un’impresa” non è mai così attuale come in quest’ultimo anno nelle sue due accezioni: un’impresa davvero riuscire a stare a galla non facendosi affondare dalle chiusure forzate, dal senso di impotenza, dalla paura dei contagi, dai pregiudizi per un settore che da sempre utilizza i dispositivi di protezione individuale e che è stato invece stigmatizzato dal giudizio popolare. Ma anche nella accezione di impresa come azienda e quindi imprenditorialità imprescindibile oggi più che mai nei nuovi modelli di sviluppo. Indirizzi e soluzioni per ogni tipo di realtà: a chi non ha più pazienti, a chi ha deciso di velocizzare il processo di pensionamento, a chi ha pensato di aggregarsi e lasciare nel passato il suo studio mono-professionale, a chi invece ha investito ancora di più in una nuova e più efficace comunicazione con il paziente e nella clinica facendo ricerca e abbracciando nuove visioni dell’odontoiatria all’interno della più ampia e inclusiva medicina orale. Oltre 450 i registrati di cui 260 live. Il Congresso è disponibile on line ed è possibile visionarlo ai seguenti link:
Giornata del Venerdì: VIDEO
Giornata del Sabato: VIDEO

Advertising
Advertising
Advertising
Advertising
Advertising
'