NEWS

29 maggio 2020

Novità per le imprese dopo il sì della Camera

By Redazione Management Odontoiatrico


Lo scorso 27 maggio la Camera ha approvato con 269 voti favorevoli e 193 contrari (9 gli astenuti) il Decreto Imprese. Il provvedimento con le garanzie per l'erogazione di liquidità e il rafforzamento del «golden power» passa al Senato che si riunirà in Aula a Palazzo Madama il 3 giugno. Rispetto al testo precedente si segnalano importanti novità in particolar modo per quanto riguarda i prestiti alle imprese garantiti dallo Stato. Il ministro dell’Economia Gualtieri al termine della votazione ha commentato “apprezzo i miglioramenti, le erogazioni stanno aumentando, segno che la misura sta entrando a regime. Tuttavia permangono differenze di applicazione delle stesse misure da parte di alcuni istituti bancari”.

A livello pratico, si tratta di una proposta di aumento della soglia dei prestiti con garanzia statale al 100% dai 25 mila euro iniziali agli attuali 30 mila. I prestiti superiori, fino a 800 mila euro, con garanzia pubblica fino all’80% e quella di Confidi per arrivare al 100%, potranno essere restituiti in trent'anni. L’altra importante novità riguarda l’ottimizzazione delle tempistiche: per velocizzare le procedure di finanziamento le imprese possono presentare un’autocertificazione. Pertanto, il soggetto che eroga il finanziamento non sarà tenuto a svolgere accertamenti ulteriori rispetto alla verifica formale di quanto dichiarato. Basterà una dimostrazione che l’attività è stata limitata o interrotta dall’emergenza Covid-19.

Si attende ora la conferma del tutto prevista per il 3 giugno.

'