NEWS

17 luglio 2018

Creare una nuova figura professionale che risulti vincente nella sfida del terzo millennio

L’industria degli eventi e della Live Communication lancia un grido di allarme: servono aiuti concreti alle aziende e un piano di ripartenza
Milano, 27 aprile 2020: senza eventi, concerti, convention, congressi, fiere, il nostro Paese perde visibilità nel mondo, fatturato interno e mette a rischio una industry che raccoglie circa 570mila lavoratori.
Un grido d’allarme che arriva non solo dalle voci note di Tiziano Ferro, Vasco Rossi e Laura Pausini, ma soprattutto da agenzie, associazioni e imprese del mondo degli eventi, dei congressi e della Live Communication, che si sono riuniti sotto l’hashtag #ItaliaLive, un progetto che vuole portare all’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni una grave crisi economica e sociale che sta attraversando il settore.

By Luca Viganò



Considerazioni di un noto odontoiatra sui mutamenti cui è sottoposta la professione e quindi sul modo di essere dentista oggi.

Come è cambiato il mondo professionale e su come si deve mutare e non subire gli eventi. Questa proposta permette di costruire esperienze di successo in ambito odontoiatrico in modo semplice, non con ricette provenienti da mondi lontani, ma dalla valorizzazione della professione. Può apparire scontato far percepire al paziente che è in un ambiente medico, che ci si cura di lui e che una bocca in salute significa anche avere un corpo in salute. Ma se proposta con toni e temi corretti, questa scelta risulta vincente nella crescita dello studio e nella fidelizzazione dei pazienti.

L’odontoiatria (intesa anche come parte di igienisti dentali) deve rientrare nell’ambito medico. La figura del “dentista” viene sostituita da quella del medico orale che integra le cure tipiche della professione con le cure professionali di altri specialisti spiegandone le strette simbiosi. All’igienista viene riconosciuto il ruolo fondamentale della prevenzione.

La relazione viaggia dal conoscere chi siamo, come la popolazione microbica influenza la nostra salute e pensiero fino a raccontare come il delicato equilibrio del microbiota orale incida sullo stato di malattia in particolare nella terza età. Questo percorso permette di costruire una nuova figura professionale che risulta vincente nella sfida del terzo millennio.

Una figura che dovrà integrare nuove competenze, correlare le malattie orali e sistemiche, capire come le variazioni microbiche a livello orale incidano profondamente nello stato di salute del paziente. Eseguire test per monitorarne il profilo genetico e capire come il variare dei ceppi batterici e le loro resistenze agli antisettici creino patogeni sempre più aggressivi sia a livello locale che sistemico.

Costruire un team di successo il cui focus sia il paziente attraverso competenze nuove e specifiche è uno dei passaggi fondamentali di una relazione che ripone nella passione la chiave di volta nel costruire giorno per giorno uno studio in empatia con i propri pazienti. Dove il successo è misurato dalla loro soddisfazione nell’affidare al “dentista” la propria salute. Dove sorriso e passione vengono prima di marketing e brand. Un team di successo batte con un cuore solo… il vostro.

Questa nuova figura professionale dovrà integrare nuove competenze, correlare le malattie orali e sistemiche. Capire come le variazioni microbiche a livello orale incidano profondamente nello stato di salute del paziente. Eseguire test per monitorarne il profilo genetico e comprendere come il variare dei ceppi batterici e le loro resistenze agli antisettici creino patogeni sempre più aggressivi sia a livello locale che sistemico.

L’autore approfondirà l’argomento durante il II Congresso Management dello Studio e della professione odontoiatrica: L’IMMAGINE | L’ORGANIZZAZIONE | LA CLINICA EFFICACE nella relazione di sabato 22 settembre, ore 12.15-13. Scarica QUI la brochure provvisoria.

'