NEWS

10 luglio 2017

L’importanza del supporto di un consulente nella scelta di nuove tecnologie

L’industria degli eventi e della Live Communication lancia un grido di allarme: servono aiuti concreti alle aziende e un piano di ripartenza
Milano, 27 aprile 2020: senza eventi, concerti, convention, congressi, fiere, il nostro Paese perde visibilità nel mondo, fatturato interno e mette a rischio una industry che raccoglie circa 570mila lavoratori.
Un grido d’allarme che arriva non solo dalle voci note di Tiziano Ferro, Vasco Rossi e Laura Pausini, ma soprattutto da agenzie, associazioni e imprese del mondo degli eventi, dei congressi e della Live Communication, che si sono riuniti sotto l’hashtag #ItaliaLive, un progetto che vuole portare all’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni una grave crisi economica e sociale che sta attraversando il settore.

By F. Capelli

 

Su questo tema parlerò al Congresso di settembre dedicato alla trasformazione dello studio odontoiatrico, e per affrontarlo allargherò l’argomento al ruolo più generale delle aziende nel campo dell’innovazione tecnologica, che quasi sempre comprende anche un cambiamento di tipo culturale, oggi quanto mai evidente nell’odontoiatria e nell’odontotecnica.

Oltretutto, il campo nel quale operiamo è particolarmente sensibile, poiché di tipo medico, con la conseguenza di un coinvolgimento diretto nella salute e una correlazione fra innovazioni di successo e “maggior salute”, o comunque con una facilitazione all’accesso delle cure.

In tutto questo, le aziende che stabiliscono nell’innovazione il loro “core business” hanno il compito fondamentale di facilitare il cambiamento mettendo a disposizione della maggior parte degli operatori attuali e futuri gli strumenti culturali e scientifici che possano metter in grado di affrontare consapevolmente le scelte di investimento. Ecco allora la necessità da parte delle aziende di rendere attiva una trasformazione dell’organizzazione interna, preparando le proprie strutture, anche di vendita, ad essere di supporto nelle scelte, in termini di soluzioni complessive e non solo di obiettivi di vendita (seppur importanti). E questo dev’essere, a mio avviso, messo in opera promuovendo processi di formazione e aggiornamento professionale per portare a una “certificazione” degli operatori e aiutare gli odontoiatri e gli odontotecnici che si accingono a compere delle scelte di acquisto ad affidarsi a persone e strutture che possiedono competenze riconosciute.

Oltre a questo le aziende che hanno al proprio interno una componente di ricerca e sviluppo dovrebbero, a mio avviso, destinare una parte della loro attenzione alle scuole di odontotecnica e alle Università, e implementare attività strutturate di consulenza clinica. L’innovazione tecnologica è da sempre uno stimolo all’evoluzione della società: sta a tutti noi facilitare questo processo, mettendo a disposizione di più persone possibili gli strumenti per comprendere e mettere in atto strategie di successo.

Durante l’evento “Trasformare lo studio odontoiatrico in un’IMPRESA di SUCCESSO”, che si svolgerà a Marina di Carrara dal 22 al 23 settembre verranno opportunamente approfonditi questi aspetti. Per maggiori informazioni e iscriversi al congresso clicca QUI.

'